Per il rilievo di grandi infrastrutture civili, l’uso del laser scanner terrestre, permette di acquisire con esattezza e con accuratezza, la posizione spaziale,  le dimensioni degli elementi e lo stato di consistenza dell’opera, al fine di monitorare il suo stato di conservazione per la programmazione della manutenzione o in alternativa, la sua demolizione.

Ciò che si ottiene è una restituzione 3D fedele ed oggettiva della stessa, in formato “nuvola di punti”, altamente realistica, assimilabile alla realtà, densa di informazioni necessarie alle analisi successive.

Un rilievo laser scanner può essere effettuato anche da un solo operatore, la rapida velocità di acquisizione dei dati, permette di ridurre notevolmente i giorni necessari ad ottenere l’intero ricoprimento dell’oggetto in sito, riducendo tempi e costi di trasferta.

Rilievo Laser Scanner del viadotto Sfalassà* (autostrada A3) della porzione lato Reggio Calabria con Faro Focus X330. Il rilievo ha richiesto un solo giorno in campo per essere completato.

La nuvola di punti ottenuta mediante l’allineamento delle varie scansioni fatte attorno ai viadotti può essere utilizzate per:

  1. Realizzazione di elaborati 2D come piante prospetti e sezioni
  2. Calcolo di superfici e volumi delle opere rilevate
  3. Verifica di eventuali difformità delle opere realizzate rispetto agli elaborati esecutivi
  4. Stato avanzamento lavori
  5. Documentazione dello stato di consistenza dei viadotti
  6. Pianificazione degli interventi di manutenzione
  7. Pianificazione degli interventi di demolizione

Rilievo laser scanner del viadotto Livorno* (autostrada A3) realizzato con il Faro Focus X330.

 

 

 *Rilievo eseguito per DEAM ingegneria srl